×Извините, но перевод на выбранном языке недоступны. Будет использоваться по умолчанию: italiano

COME PRENDERSI CURA DEI VOSTRI OCCHIALI

Alcune precisazioni:
L’occhiale da vista è un dispositivo su misura, e come tale è destinato ad un singolo utente, cioè la persona per cui è stato preparato.
L’occhiale da vista, se non diversamente e specificamente indicato, NON è un occhiale protettivo NE’ un occhiale da sole.
L’occhiale da vista NON è destinato a condizioni d’uso estreme, che potrebbero determinare un suo danneggiamento ed un rischio per il portatore stesso (attività sportive, attività lavorative con proiezione di sostanze e materiali, ecc.) se non diversamente e specificamente indicato.

RICORDA SEMPRE DI :
  • evitare di appoggiare l’occhiale con le lenti rivolte su superfici di appoggio, piani di lavoro, sedili , onde evitare danneggiamenti accidentali che siano graffi o altro.
  • evitare di coricarsi o di addormentarsi con l’occhiale calzato.
  • riporre sempre l’occhiale nella sua custodia rigida.
  • se l’occhiale è realizzato per la visione da vicino NON è idoneo per altri scopi.
  • IMPORTANTE: controllare quale classe di filtro è stata indicata per la colorazione del tuo occhiale correttivo su misura:
    Filtro classe 0 = idoneo guida notturna e diurna
    Filtro classe 1 = idoneo solo guida diurna
    Filtro classe 2 = idoneo solo guida diurna
    Filtro classe 3 = idoneo solo guida diurna
    Filtro classe 4 = non idoneo per la guida (né diurna né notturna)

ATTENZIONE: L’uso di occhiali in veicoli muniti di air-bag può essere pericolosa se si utilizzano lenti minerali non temperate. L’impatto con air-bag in portatori di occhiali può presentare seri rischi.

PER UN CORRETTO USO :

  • Calza e rimuovi l’occhiale dal viso impugnando SEMPRE entrambe le aste.
  • Se noti delle modificazioni nell’assetto dell’occhiale sul tuo viso (l’occhiale calza diversamente da come impostato inizialmente dal tuo ottico/optometrista), torna dall’ottico per un corretto riassetto del tuo occhiale.
  • Presta attenzione nello svolgimento di gesti quotidiani che potrebbero interagire con l’occhiale (ad es. vestirsi/svestirsi dimenticandosi di togliere l’occhiale potrebbe storcerlo, darsi la lacca senza togliere l’occhiale potrebbe macchiare le lenti, addormentarsi con l’occhiale indosso lo potrebbe storcere, ecc.).
  • Se non hai la possibilità di riporre l’occhiale nel suo astuccio, evita di appoggiarlo con le lenti a contatto con superfici, corpi o sostanze (come ad es. chiavi, sabbia, monete, anelli, solventi, ecc.) perché potrebbero rovinare le lenti.
  • Ricorda sempre dove hai appoggiato l’occhiale, per evitare di schiacciarlo in seguito.
  • Non tentare di raddrizzare il tuo occhiale da solo, rischieresti solo di romperlo.
  • Se la tua montatura in plastica si rompe, non tentare di incollarla con delle super colle, sarebbe inutile e rischieresti inutilmente di rovinare le lenti con la colla. Recati invece dal tuo ottico di fiducia e lascia che sia lui a trovare la giusta soluzione al problema.
  • Non dimenticare MAI il tuo occhiale vicino a fonti di calore e non sottoporlo MAI a condizioni ambientali a rischio come ad es. la sauna, il casco da parrucchiera, nel cruscotto dell’auto o del motorino esposto al sole/la neve o il gelo, nella borsa al mare sotto il sole/ombrellone, …)
  • Se fai il bagno al mare ricorda SEMPRE di lavare SUBITO il tuo occhiale con acqua dolce perché il sale e la sabbia uniti al calore possono rovinare definitivamente i trattamenti delle lenti, soprattutto quelle ad alto indice/antiriflesso.
  • Se trovi delle macchie/opacità sulle lenti del tuo occhiale NON lavarle MAI con dei solventi/ degli abrasivi/ dei detergenti aggressivi , potresti compromettere definitivamente le tue lenti. Recati subito dal tuo ottico di fiducia e lascia che sia lui, con i suoi speciali detergenti, a provare a pulirle per te.
  • Se trovi dei graffi sulle lenti del tuo occhiale NON provare a farle molare. Le lenti del tuo occhiale NON sono come il quadrante di un orologio. Se ci sono dei graffi che disturbano la visione devi sostituirle. Molarle modificherebbe la loro naturale curvatura (che conferisce loro il potere correttivo) e comprometterebbe solo inutilmente la tua visione. Nessun serio professionista ottico lo farebbe!!!
  • Possibilmente vai al mare con un vecchio occhiale in quanto: il sole, il sale e la sabbia non sono propriamente amici dei tuoi occhiali!
  • Se parti per una vacanza ricorda sempre di portare con te almeno un occhiale di riserva o delle lenti a contatto (se le utilizzi regolarmente): sarebbe sciocco rovinarsi le ferie perché è successo qualcosa ai tuoi occhiali e non trovi sul posto l’adeguata assistenza!!!

UNA CORRETTA PULIZIA DEL TUO OCCHIALE :

  • Usa per la pulizia solo i prodotti consigliati dal tuo ottico o detergenti neutri liquidi NON AGGRESSIVI.
  • In mancanza dei prodotti consigliati ricorri SOLO all’ ACQUA FREDDA.
  • Non usare MAI agenti aggressivi neppure alcool o detergenti non specifici.
  • Non usare MAI solventi o sotanze abrasive di nessun tipo.
  • Non usare MAI pagliette o tessuti abrasivi di nessun tipo.
  • Non mettere MAI il tuo occhiale in LAVASTOVIGLIE.
  • Non lavare MAI il tuo occhiale con ACQUA CALDA, solo ACQUA FREDDA.
  • Asciugalo sempre con un tessuto delicato NON abrasivo o con la pezzetta in microfibra fornita dal tuo ottico.

UNA CORRETTA MANUTENZIONE DEL TUO OCCHIALE :

  • Sottoponi a periodica verifica il serraggio delle viti su anelli ed aste della montatura, per prevenire fuoriuscite accidentali delle lenti.
  • Sostituisci periodicamente placchette e terminali in gomma, non solo in caso di rottura.
  • Non tentare di raddrizzare il tuo occhiale da solo, rischi solo di romperlo.

Ricorda SEMPRE che una correzione o un mezzo di compensazione (che sia un occhiale o una lente a contatto) non possono restare invariati per tutta la vita, e quindi saranno necessari aggiornamenti periodici o quanto meno periodici controlli presso il tuo specialista di fiducia.


Il SOLE ED I NOSTRI OCCHI – PERCHE’ SCEGLIERE UN OCCHIALE DA SOLE DI QUALITA’

“Gli occhiali da sole sono una presenza costante nel mondo della moda e del costume, li indossava Audrey Hepburn in una celebre scena di Colazione da Tiffany, sono passati alla storia quelli onnipresenti dei Blues Brothers, di grande tendenza quelli dei buoni e cattivi di Matrix, ma bisognerebbe anche conoscere i vantaggi che occhiali da sole di qualità certificata portano alla salute dei nostri occhi”.

Perché conosciamo tutti i danni che la luce del sole può provocare alla nostra pelle, ma cosa possiamo dire della nostra vista? Che cosa fa la luce del sole ai nostri occhi, se non adeguatamente protetti?

Il nostro corpo è generalmente in grado di riparare e sostituire ogni sua cellula danneggiata, ma esistono al suo interno anche delle cellule che non hanno questa capacità rigenerativa. Tra queste vi sono le fibre del Cristallino, ed è per questo motivo che patologie oculari come la Cataratta possono avere come causa ambientale l’esposizione graduale alle radiazioni ultraviolette.

L’Occhio infatti è un organo ricco di ossigeno, composto di strutture che sono suscettibili a stress ossidativo, quindi quando vengono colpite dalla luce e dai raggi UV producono radicali liberi che per effetto dell’accumulo nel tempo possono provocare numerosi danni. E’ stato recentemente scoperto che l’esposizione eccessiva ai raggi UV può anche essere correlata con lo sviluppo di un’altra patologia detta Degenerazione Maculare Senile, condizione nella quale la Macula (l’area della Retina adibita ad inviare gli impulsi visivi al cervello) si deteriora.

Data la sua funzione fondamentale, l’Occhio possiede naturalmente una serie di meccanismi di difesa che si attivano automaticamente per proteggerlo dalla luce del sole riconosciuta come dannosa, quali : il corrugamento degli Occhi, la chiusura riflessa delle Palpebre, la contrazione delle Pupille, il filtraggio e la selettività della luce attraverso Liquido Lacrimale, Cornea, Umor Acqueo e Cristallino.

  • PALPEBRE : sono estremamente sensibili alle scottature solari.
  • MUCOSE : ricoprono la superficie interna della palpebre e la parte bianca dell’occhio e possono essere soggette ad infiammazioni a causa del sole.
  • CORNEA : rappresenta il primo filtro dell’occhio e l’esposizione al sole senza protezione può causarne l’arrossamento ed un conseguente bruciore.
  • CRISTALLINO : l’esposizione prolungata ai raggi UV puo’ portare ad una Cataratta precoce. Prima dei 18/20 anni, il Cristallino non ha ancora completamente formato la sua funzione di filtro fisiologico dell’occhio. Per questo motivo i giovani devono essere i primi ad essere interessati alla protezione dei loro occhi.
  • RETINA : i raggi UV e la luce blu possono arrivare alla Retina con gravi danni.

Ma queste difese naturali non sono sufficienti in situazioni in cui è presente un’ elevata luminosità riflessa come in presenza di : neve, acqua e sabbia bianca.
Per questo, il modo migliore per proteggere i tuoi occhi dagli effetti dannosi dei raggi UV è quello di usare un filtro UV che blocchi la maggior parte di quelli che penetrano nei tuoi occhi. Sia gli occhiali che le lenti a contatto possono essere dotati di un filtro UV incorporato.

Un efficace filtro UV deve essere in grado di bloccare sia i raggi UVA che i raggi UVB fino al 99-100%.

Le caratteristiche fondamentali di una lente con protezione solare sono quattro:

  • COLORAZIONE : serve a ridurre l’intensità della luce attraverso un colore con classe da 0 a 4. Ma il SOLO colore scuro non basta ad una lente per essere protettiva!!!
    La normativa suddivide gli occhiali da sole in 5 categorie, a seconda del livello di riduzione della luminosità:
Categoria Tipologia di lente Percentuale di luce trasmessa Utilizzo
0 Lenti bianche o leggermente colorate.
Lenti fotocromatiche allo stato più chiaro.
80-100% Luoghi chiusi, cielo coperto
1 Lenti leggermente colorate 43-79% Luce solare attenuata
2 Lenti mediamente colorate 18-42% Luce solare media
3 Lenti scure.
Lenti fotocromatiche allo stato più scuro.
8-17% Luce solare forte
4 Lenti molto scure 3-7% Luce solare molto intensa (alta montagna, neve, ghiacciaio)
Le lenti di categoria 4 non sono adatte per la guida di veicoli.
  • PROTEZIONE UV: serve ad assorbire i raggi UV, cioè le radiazioni ultraviolette che sono maggiormente dannose per l’occhio rispetto alla semplice luce visibile. Senza di esso, una lente scura non è di alcuna protezione per i vostri occhi.
  • TRATTAMENTO FOTOSELETTIVO: protegge la Retina assorbendo la luce blu ed aumentando il confort visivo ed i contrasti.
  • AZIONE POLARIZZANTE: serve per proteggere l’occhio in condizione di forte abbagliamento, come ad esempio in mare o in montagna.

E SOPRATTUTTO PER I PIU’ PICCOLI ..

I bambini vanno sempre protetti dal sole fin da piccoli perché anche gli occhi, come la pelle, si portano dietro nel tempo i danni provocati da una poco attenta esposizione al sole già dai primi anni di sviluppo. Infatti, come abbiamo detto in precedenza, prima dei 18/20 anni di età il Cristallino non ha ancora completamente formato la sua funzione di filtro fisiologico dell’occhio. Per questo motivo è vitale per i giovani essere interessati alla protezione dei loro occhi.

I bambini trascorrono molto più tempo di noi all’aperto, soprattutto nei mesi estivi in cui i raggi solari sono più intensi, quindi per un’esposizione così prolungata è necessaria un’adeguata protezione. Perché gli eventuali danni provocati alla Retina dalle radiazioni solari non schermate si accumulano con il passare degli anni.

Inoltre si fa sempre attenzione a non esporsi alla luce del sole nella fascia oraria tra le ore 10 e le 14 perché quella più dannosa per la pelle, ma non in molti sanno che per i nostri occhi, al contrario, la luce più dannosa è quella di metà mattina e del tardo pomeriggio. Per questo è fondamentale proteggere gli occhi durante tutto l’arco della giornata.

Infatti la luce riflessa – in alta montagna con la neve, o in spiaggia, al mare o al lago – dalle masse d’acqua unita alla luce del sole, può provocare molti più danni e bruciature ai nostri occhi, perché l’esposizione solare è molto più intensa.

Per questo l’occhiale da sole non deve essere solo un accessorio moda!! Scegliere un occhiale che risponde alle normative di sicurezza della CDV e della CEE è la condizione basilare per assicurarsi una vera protezione degli annessi oculari dai raggi UV.

Ma attenzione, acquistare un paio di occhiali da sole, per quanto di moda, è ben diverso dall’acquisto di una camicia, in questo caso c’è una commessa, nel primo caso invece è meglio rivolgersi a persone qualificate e professionali, come lo staff dell’ Ottica Lisotti, perché non tutti gli occhiali sono uguali, ma soprattutto perché

“Per vedere bene a Cattolica, si passa per forza dai Lisotti”.