×Lo sentimos, pero la traducción en el idioma seleccionado no está disponible. Se usará el valor por defecto: italiano

LE LENTI OFTALMICHE

Le lenti oftalmiche sono lenti con un potere diottrico che consentono di compensare i principali difetti refrattivi, quali :

Poiché sia l’astigmatismo che la presbiopia sono spesso associati con l’ipermetropia o la miopia, molte lenti possono essere progettate per correggere contemporaneamente più difetti refrattivi. Avrete bisogno soltanto di un paio di occhiali.

TIPOLOGIA DELLE LENTI OFTALMICHE

Le lenti oftalmiche possono essere innanzitutto divise in base alla Funzione che svolgono in :

  • Lenti Monofocali : possiedono un unico potere diottrico, cioè possono correggere la visione solo per Lontano o solo per Vicino.
  • Lenti Bifocali : sono divise in due sezioni ottiche nette e distinte, di cui una superiore con la correzione per Lontano ed una inferiore con la correzione per Vicino. Non essendo presente una zona diottrica intermedia tra i due poteri, il passaggio tra le due sezioni è brusco e può creare spostamenti d’immagine.
  • Lenti Media-Distanza : anche chiamate “Job”(o da Ufficio), sono lenti molto adatte per i primi presbiti poichè possiedono una maggiore profondità di campo rispetto alle comuni lenti monofocali per lettura. Infatti consentono di mettere a fuoco chiaramente tutto quello che si trova sulla vostra scrivania, anche se gli oggetti sono a distanze diverse. E’ la lente che precede l’arrivo dell’occhiale progressivo.
  • Lenti Progressive : possono essere paragonate allo zoom della macchina fotografica, in quanto permettono una visione precisa e continua a tutte le distanze , con passaggi regolari tra le infinite distanze che separano gli oggetti che osserviamo.

Per capire meglio queste differenze potete divertirvi con queste due video-esperienze realizzate per voi dal Varilux Institute :

Varilux Experience 1
Varilux Experience 2

Inoltre ogni lente oftalmica può essere catalogata in funzione delle sue caratteristiche geometriche e strutturali che sono fondamentali al momento della loro individuazione in abbinamento alla gradazione e alla montatura da voi scelta. Infatti, oltre alla gradazione, sono determinati nella corretta scelta di una lente altri fattori fondamentali, quali: il Materiale, la Geometria, i Trattamenti di Superficie e l’eventuale Colorazione, in quanto incideranno sulle prestazioni e sul comfort delle vostre lenti.

IL MATERIALE

Le prime lenti per occhialeria venivano prodotte in vetro “ordinario”, anche detto vetro “minerale”. Ormai in disuso, queste lenti vengono ancora prodotte, ma sono nettamente più pesanti e, se cadono, si possono rompere anche se sono molto resistenti ai “graffi”. Oggi invece, circa l’ 80% delle lenti oftalmiche vengono prodotte in materiale plastico, anche detto “organico”, di cui i principali vantaggi sono l’infrangibilità e la leggerezza rispetto al vetro minerale anche se, per contro, sono molto meno resistenti ai “graffi”. Ma nella scelta del materiale, che è determinata dalle sue proprietà fisiche ed ottiche, dobbiamo anche soffermarci su due carattaristiche tecniche fondamentali : l’Indice di Rifrazione e la Qualità Ottica.

  • L’INDICE DI RIFRAZIONE è la capacità intrinseca di un materiale di deviare/riflettere la direzione delle radiazioni luminose. Possiamo dire che, a parità di gradazione, più sarà alto l’indice di rifrazione, minore sarà lo spessore della lente. Questa caratteristica è propria di tutte le lenti oftalmiche, sia organiche che minerali, e varia da 1,5 a 1,9 – dove 1,5 è la lente più spessa mentre 1,9 la lente in assoluto più sottile.
  • LA BONTA’ OTTICA della lente invece, identifica la capacità di dispersione cromatica del materiale stesso e quindi la trasparenza della lente. Per questo motivo quasi tutte le lenti ad Alto Indice di Rifrazione – oltre l’1,67 – sono dotate dai produttori di un trattamento Antiriflesso DI SERIE, per far sì che la visione sia comunque confortevole nonostante l’elevata trasparenza e luminosità del materiale.

FOTO

Le lenti con basso indice di rifrazione1,5 circa in CR39 – sono utilizzate come lenti di “base” o di uso più comune, in quanto presentano un ottimo rapporto qualità prezzo, possiedono una bassa dispersione cromatica ed una grande versatilità per la colorazione, ed inoltre pesano la metà del vetro.
Una lente di medio indice è rappresentata dall’ 1,53 in Trivex, una materiale di nuova generazione sviluppato inizialmente per tecnologie militari poi convertito al settore oftalmico data la sua buona resistenza all’impatto – migliore di quella del Policarbonato – che viene utilizzato soprattutto nel montaggio di occhiali “a Nylor” o “a Giorno” data la sua naturale durezza.
L’indice 1,56 invece consente già alla lente di conseguire un apprezzabile appiattimento delle curvature e quindi dello spessore, permettendo anche a gradazioni un po’ più importanti di avere una buona resa estetica finale, senza richiedere una spesa eccessiva.
Il Policarbonato – con indice di rifrazione 1,59 – è una resina organica che possiede un’ottima resitenza agli urti abbinata ad una elevata leggerezza (pari al 30% in meno di una lente in CR39) ed inoltre un’_alta protezione_ per gli occhi dalle radiazioni nocive della luce in quanto possiede un effetto filtro sugli Uv fino a 380nm. Viene comunemente utilizzato per i montaggi “a Giorno” o “a Nylor” o quando si vuole " aleggerire " il peso di una lente con gradazione un po’ importante .
Le lenti con indice di rifrazione 1,6 in Ormix rappresentano invece un buon compromesso tra qualità e prezzo quando si tratta di assottigliare una lente con una gradazione un po’ elevata. Infatti data la loro perfetta relazione tra peso e appiattimento della curvatura ci permettono un maggiore confort visivo ed un buon risultato estetico, anche se sono un po’ più delicate nei trattamenti e nelle colorazioni rispetto a lenti di indice inferiore, restando però più resitenti agli sbalzi di temperatura rispetto a lenti di indice superiore.
L’indice 1,67 è uno dei più elevati nelle lenti organiche. Grazie alla sua estrema sottigliezza ci permette di ottenere una lente eccezionalmente piatta per una grande qualità visiva ed inoltre ci permette di ridurre notevolmente l’effetto “ingrandimento” dell’occhio. Per contro però, queste lenti sono molto delicate, soffrono gli sbalzi di temperatura elevati, e non si colorano facilmente, soprattutto per elevate intensità, tendendo a restare un pò più chiare rispetto a quelle di indice inferiore. Per questi motivi si tende a sconsigliarle nel montaggio su occhiali da sole, ma sono perfette per un occhiale da vista dal potere elevato, e sono dotate di serie con un trattamento Antiriflesso.
Le lenti in 1,74 sono le lenti organiche con il più alto indice al momento disponibile. Permettono, senza ricorrere alle lenti minerali – come il titanio 1,7 o lantanio 1,8 fino all’1,9 – notevolmente più pesanti e fragili, di ottenere lenti ultrasottili, ultrapiatte ed infrangibili nonostante il difetto refrattivo sia molto elevato. Anch’esse riducono notevolmete l’effetto “ingrandimento” dell’occhio e sono dotate di un trattamento Antiriflesso altamente performante, di base.

E’ a questo punto, dopo questa bella carrellata, che entra in gioco tutta l’esperienza del nostro staff : saprà indicarvi il miglior materiale con un buon rapporto qualità/prezzo per la montatura che avrete scelto.
Quali che siano le vostre esigenze nei confronti delle lenti, devono essere otticamente efficienti ed esteticamente sottili per poterle inserire in una montatura piacevole. Il nostro obiettivo è consigliarvi sempre le migliori lenti – più confortevoli e su misura – pensate per voi e le vostre personalissime esigenze.
Perchè portare gli occhiali da vista sia SEMPRE un piacere per voi e per i vostri occhi.

Se volete vedere una simulazione dello spessore di due lenti a confronto – in base ai diversi indici di rifrazione ed alla gradazione della lente, – ecco un’applicazione della Essilor Solutions .

Dimostratore Indici/Spessori

LA GEOMETRIA

Le lenti oftalmiche si dividono anche in base a due diverse geometrie di costruzione: la Geometria SFERICA e la Geometria ASFERICA.
Le lenti a Geometria SFERICA sono progettate per compensare le comuni aberrazioni indotte dai materiali ottici. Vengono normalmente utilizzate per le gradazione di base, e possono essere “convergenti”/“positive” per compensare ipermetropia/presbiopia, oppure “divergenti”/“negative” per compensare la miopia, in entrambi i casi con o senza l’astigmatismo.
Le lenti a Geometria ASFERICA sono invece caratterizzate da un minor peso e spessore grazie alla loro qualità ottica elevata che permette di ovviare alle aberrazioni periferiche del campo visivo, dimostrandosi esteticamente e funzionalmente più performanti. Se vi abbiniamo poi anche quella atorica, possiamo ottenere un notevole aumento del campo ottico utilizzabile e conseguentemente sfruttare al meglio anche lenti con gradazioni elevate. Anch’esse possono essere “convergenti”/“positive” per compensare ipermetropia/presbiopia, oppure “divergenti”/“negative” per compensare la miopia, in entrambi i casi con o senza l’astigmatismo.

I TRATTAMENTI

Le lenti oftalmiche possono essere dotate di diversi trattamenti opzionali di superficie e non, che ne aumentano le performances e quindi anche il confort per i vostri occhi, proteggendoli così da : graffi, polvere, riflessi, impurità ed acqua. Tutti questi “problemi” possono essere ovviati scegliendo lenti con i trattamenti appropriati.

  • Supra / Hard : trattamento indurente. Protegge la lente dai micro-graffi superficiali, dato che le lenti organiche, come abbiamo già detto, sono più “tenere” delle lenti minerali. Però se l’occhiale cade o viene strofinato in presenza di polvere/granuli non basterà il trattamento a proteggerla dai graffi che si formeranno inevitabilmente.
  • Antiriflesso : è un sottilissimo strato di particolari sali minerali o ossidi di metallo, che viene posto sulle lenti al fine di ridurre i riflessi di luce o le immagini disturbanti formatesi per riflessione dalle due superfici della lente stessa e che ne riducono la nitidezza nella visione. Poiché l’intensità delle immagini riflesse aumenta all’aumentare dell’indice di rifrazione del materiale della lente, il trattamento antiriflesso diventa importante al fine di ottenere:
    • aumento della brillantezza
    • miglior definizione dell’immagine grazie all’ aumento del contrasto
    • attenuazione delle immagini fantasma riflesse
    • una maggior continuità della prestazione in quanto la percezione è meno disturbata dalle immagini fantasma
    • riduzione degli inestetismi legati alle riflessioni generate dalla superficie anteriore della lente
      In base alla quantità di strati di questo trattamento, possiamo avere diversi tipi di Antiriflesso con diverse perfomances specifiche.

Foto Antiriflesso

  1. A. Semplice : per chi non vuole rinunciare al trattamento antiriflesso ed è attento al rapporto qualità-prezzo. Oltre ad offrire buone prestazioni antiriflesso e idrorepellenti, fornisce resistenza alle impurità.
  2. A. Crizal Alizé®+ : All in One – Antiriflesso, Antigraffio, Antimbrattamento, per coloro che cercano il comfort e desiderano lenti libere da polvere e impurità. La lente è ancora più performante rispetto alla precedente generazione, associa favolose proprietà di repellenza alla polvere all’ottima resistenza alle impurità. Grazie alla i-technology® la lente risulta meno impolverata e più facile da pulire.
  3. A. Crizal Forte®: ancora più resistente rispetto all’Alizèe+, presenta una straordinaria restistenza ai graffi, con efficente repellenza a polvere ed impurità ed una riduzione dei riflessi visibili dell’oltre 30%.
  4. A. Crizal Uv® : il top di gamma Crizal per i portatori che pretendono il massimo in termini di prestazioni e tecnologia, è la lente antiriflesso più performante e tecnologica di gamma con straordinarie proprietà idrorepellenti e combina quattro innovazioni tecnologiche:
    • lo strato SR Booster®, che conferisce una resistenza ai graffi equivalente a quella di una lente antiriflesso in vetro
    • il top-coat HSD Process™ che rende la lente in grado di respingere l’adesione delle impurità, per una maggiore resistenza all’imbrattamento
    • la i-technology® che consente l’integrazione dello strato antistatico e rende le lenti praticamente libere dalla polvere
    • il processo Slide FX® attraverso il quale si misurano le proprietà idrorepellenti della lente
    • il Broad Spectrum Technology® riduce la riflessione dei raggi UV nell’occhio, mantenendo la massima trasparenza della lente, e rendendole le lenti chiare con il più alto fattore di protezione dai raggi UV misurato con E-SPF, il nuovo indice globale per la protezione UV delle lenti.

FOTO CRIZAL UV

  • Antimbrattamento e Idrorepellente : respinge i depositi di tipo acquoso e oleoso grazie alla bassa energia di superficie ed un coefficiente di attrito molto ridotto. Sostanze idro e oleofobiche nonché la più recente caratteristica antistatica, contrastano l’aderenza e il deposito di impurità. Una doppia azione che rende le lenti più resistenti e più a lungo pulite. Questo tipo di trattamento è solitamente associato ad un trattamento Antiriflesso multistrato.
  • Transitions® : Il materiale fotocromatico ha la capacità di modificare la propria trasparenza in seguito alle variazioni di intensità della luce. La lente Fotocromatica si adatta automaticamente alle variazioni di luce. Chiare in interni come le tradizionali lenti bianche, in esterni si scuriscono rapidamente per contribuire a ridurre il riverbero, e diminuire l’affaticamento oculare preservando la salute degli occhi e permettendo solo alla corretta quantità di luce di raggiungerli. Ideali per gli occhi di tutte le età, soprattutto per quelli particolarmente sensibili alla luce, questo tipo di trattamento è associabile a tutti i precedentemente elencati, ed è disponibile in 2 differenti colorazioni: il Grigio ed il Marrone.
  • Crizal Transitions® : Un particolare brevetto contraddistingue queste lenti in cui un mix esclusivo di pigmenti fotocromatici permette alla lente di risultare chiara e trasparente in interni riducendo i riverberi e migliorando il contrasto, e scurirsi rapidamente quando esposta a fonti luminose per poi riuscire a tornare allo stato chiaro in tempi molto brevi. Inoltre grazie, al nuovo brevetto, queste lenti bloccano il 100% dei raggi UVA e UVB, aiutando a proteggere i tuoi occhi e a preservare la vista per il futuro. Il risultato è:
    • Miglioramento del contrasto visivo: allo stato chiaro in ambienti interni ed in ogni condizione di luminosità sia artificiale che naturale.
    • Protezione dall’abbagliamento: allo stato scuro in esterni, forniscono il livello di filtro necessario per contrastare l’eccesso di luce.
    • Protezione dai raggi UVA e UVB: per aiutare a preservare il capitale visivo.
    • Comfort e qualità visiva, grazie ad una riduzione dell’affaticamento visivo.
  • Silver Shadow : si tratta di una leggera specchiatura flash color argento che rispetta la colorazione originale della lente, ma le fornisce uno stile sofisticato ed elegante. Questo effetto si può abbinare a qualsiasi colorazione.
  • Silver Shadow con Clean Touch : alla leggera specchiatura si aggiunge un trattamento particolare, molto resitente all’imbrattamento, per migliorare la resa estetica della specchiatura. L’ Effetto Clean Touch è un’ innovazione in materia di trattamenti idro e oleo repellenti su lenti specchiate, in quanto crea una minor aderenza dei liquidi sulla lente, proteggendola da ditate, unto, creme e make up.

fOTO SILVER + CLEAN

Dopo questa carrellata sull’universo delle lenti, vi aspettiamo per " scegliere insieme la soluzione migliore che sposi delle lenti perfette con il vostro personalissimo ed originalissimo stile" .
Perchè portare gli occhiali da vista sia SEMPRE un piacere per voi e per i vostri occhi, l’Ottica Lisotti è sempre a vostra disposizione!!!!!